talent
/

Quando il talento attrae talento

Ogni volta che incontro una persona a colloquio mi chiedo cosa l’abbia spinta a chiedere delle ore di permesso per incontrarmi e poter valutare una nuova opportunità professionale.

I manuali di selezione insegnano ad indagare molti aspetti del curriculum di un individuo, le competenze possedute e le caratteristiche personali. Io credo che la leva motivazionale sia uno dei termini più importanti da prendere in considerazione nella scelta di un candidato.

La maggior parte delle persone che incontro non è spinta unicamente da una crescita economica. In quanto cambiare lavoro è una scelta delicata che influenza diversi ambiti della vita, non solo professionali ma anche identitari e sociali. Molte persone cercano in un nuovo lavoro la realizzazione delle proprie aspettative professionali e la valorizzazione del proprio talento.

Aziendalmente si identifica il talento come l’alto potenziale. In un’accezione più ampia però possiamo definire il talento come la potenzialità propria di ogni individuo. Grazie al mio lavoro ho la possibilità di incontrare tante persone, capaci e preparate, con dei sogni, desiderose di spendersi per un’azienda che le valorizzi.

Se da un lato è imprescindibile riconoscere il valore di un candidato mediante un’adeguata proposta contrattuale, un riconoscimento economico e una promessa di stabilità non sono gli unici aspetti che definiscono il “do ut des” tra i dipendenti e l’azienda.

Una proposta di valore è determinata dall’ “esperienza” che il candidato può vivere all’interno del contesto organizzativo, dalla mission ai valori condivisi, dalla cultura aziendale all’ambiente di lavoro. Intervengono aspetti tangibili come la flessibilità, i piani di carriera e la formazione continua, ma anche aspetti intangibili. Le persone che lavorano in un ambiente sereno e collaborativo, nel quale si comunica in modo fluido e si costruiscono relazioni interpersonali profonde, dimostrano un più elevato livello di engagement.

Ma l’aspetto più importante è che le persone sono attratte da realtà che manifestino una vision, proiettate verso il futuro, e da imprenditori carismatici capaci di coinvolgere i collaboratori nei propri progetti. Perché ognuno di noi desidera sentirsi partecipe di qualcosa, poter apportare il proprio contributo al successo del gruppo.

 

Non fate spegnere quella luce, ma vegliatela come cosa preziosa e lasciatela dilatare. In questo espandersi della luce risiede l'unico grande gioioso senso della vita di ogni uomo.

Lev Tolstoj

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Questa domanda è per verificare se sei un visitatore umano e per impedire l'invio automatico di spam.